PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2017 · 2016 · 2015 · 2014 · {and before that

Edible Woman

w/ Maximilian I

https://www.inkoma.com/k/971

Roma 26/05/2007 @ sinister noise, ingr. 4€

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard

Maximillian IMaximillian IMaximillian I
Maximillian IMaximillian I
Edible WomanEdible WomanEdible Woman
Edible WomanEdible WomanEdible Woman
Edible WomanEdible Woman

Una trentina di persone, credo non di più, per Edible Woman (leggi varie segnalazioni su koma) e Maximillian I. Peccato, siamo alle solite. Però mi sono ritrovato con altri quattro disperati bisognosi a pogare al bis di Mystic River degli Edible Woman, ottenuto a gran richiesta. - I locali Maximillian I li ho trovati tra il puro cazzeggio ormonale, inclusa un'intro audio infinita di un'intervista autocelebrativa a vasco rossi ai tempi di gli spari sopra [nota: è una canzone originale degli An Emotional Fish, Celebrate].. veramente comica, e primordiale grind core nois(e)spastico. Certo pieni di imperfezioni alcoliche e feedback gratuito, però se raffinassero i pezzi potrebbero raggiungere un livello genuino, per quanto si possano raffinare pezzi intitolati Semeraro, Ufo Tognazzi, o Pap-test, .., - comunque divertenti e pazzi, con Stefano (vc/gtr) spesso per terra nella bolgia più totale e schizzata. Direi tra Melvins e caos noise, al meglio quando giocano con satana, con i pedali, tra hyperfuzz a circuito chiuso e ed esplosioni di distorsione.
Gli Edible Woman salgono poco dopo, con Mattia Coletti (già Sedia, Polvere) come fonico. - Sono in quattro, basso, batteria, voce, e un synth/tastiera ad aggiungersi (e non a sostituire) il chitarrista che ha lasciato il gruppo dopo il precedente disco. Tra Big Black e il resto del buon catalogo Psychotica rec, dove ben si collocano.
Dal vivo danno del Loro meglio, non ne dubitavo, sciorinando soprattuto pezzi dal nuovo disco, The Scum Album: hanno un sound viscerale, intenso e feroce, con momenti di pausa su When Starts, - poi il batterista è mirabolante, uno scarica-adrenalina continuo, insieme al bassista anche, colonna portante di tutti quei labirinti, che scende dal palco per mischiarsi alla folla ed essere spintonato, - ogni tanto gli cadono gli occhiali che qualcuno prontamente gli rimette, - immagino abbia qualche background hardcore più radicale, perchè i giri di basso sono veramente un turbine di precisione e potenza. La voce urlata e la tastiera in acido ben chiudono poi il cerchio, e tirano un assalto violento che non mi fa che incazzare a ricontare le sole 30 persone del pubblico, visto che se invece che da fano (pu) fossero che ne so, di inculotown (usa), sarebbero di culto e locale pieno. Siamo una nazione di esterofili..

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl