PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2017 · 2016 · 2015 · 2014 · {and before that

The Superslots Terrible Smashers

Kidnappings

https://www.inkoma.com/k/4636

(11tx CD - Area Pirata - partner Chono rec 2016)

 | Freddie Koratella
permanent link copied to clipboard
Ultimamente quando si parla di garage band si può dire tutto e il contrario di tutto.
In questa categoria sonora troppo spesso si inseriscono alcuni di quei gruppi di cui non si arriva ad avere una dimensione ben definita; anche quando si scende a facili compromessi. Poi ti arriva questo cd prodotto da Area Pirata con la partnership della neonata Chono Records: Kidnapping dei salernitani The Superslots Terrible Smashers e capisci che il garage è più un'attitudine che un genere musicale. Una robba da perdenti che si ostinano a sopravvivere piuttosto che prendere per buono tutto quello che passa sotto il naso. La band in questione, formatasi nel 2015 dalle ceneri di diverse formazioni campane, vanta quattro facce toste che insieme creano una miscela esplosiva; chi mastica musica del sottosuolo le avrà già viste in giro per club malfamati. Undici tracce in meno di trenta minuti dove si racchiude tutto lo stile garage punk dei classici del genere. Nulla di nuovo... ma questo è già molto quando si parla di r'n'r'. Dentro ci puoi trovare il garage revival di matrice 80 (basta ascoltare i primi tre brani per essere catapultati indietro di 30 anni) su tutti Hypocondriac che si potrebbe ascoltarla per ore rinchiusi in gabbia. Poi c'è Longman che sembra la colonna sonora della mia sconclusionata vita … fatta di riff marci e cadute; di quelle che lasciano il segno... su cui fermarsi a riflettere. La quinta traccia è Lickin' Ears, primo singolo digitale della band, ed è un'esplosione di proto-punk; si continua con Saint Tropez e vedo il compianto Lemmy aggirarsi per la cittadina portuale francese con la sua bottiglia di Jack Daniels sempre meno piena; born to lose, live to win. Con Navajo & St. Ufo invece ho l'impressione che i The Superslots Terrible Smashers abbiano stretto un patto di sangue con i The Hives. Poi ci sono altri due episodi degni di nota come Deep Town Mountain e Bill Cosby ad impreziosire un album d'esordio che ha pochi punti deboli se non il fatto di non poterli ascoltare su supporto vinilico. In conclusione c'è la title track Kidnapping ed è un mescolarsi di effetti che ti friggono il cervello per poco meno di tre minuti.
Cosa altro aggiungere se non che non vedo l'ora di rincontrare le loro facce toste su qualche palco di quei malfamati locali di cui sopra.

Freddie Koratella (Dead Music Roma)


read less 
read more 

Feedback:

 Nico Plescia writes: Grande!!! Grazie mille e saluti dalle altre facce toste!!! ;)
(27/07/2016 11:10:00 - ip: 130.25...)
Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl