PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2017 · 2016 · 2015 · 2014 · {and before that

David Whitehouse

Buon compleanno Malcolm

https://www.inkoma.com/k/3747

386 pp | 15,90 euro, ISBN edizioni 2011

 | enrico gregorio
permanent link copied to clipboard
Slacker di tutt'Italia, ridestatevi e alzatevi dal divano. Andate in libreria: qualcuno parla anche un po' di voi. Esce infatti il primo settembre Buon Compleanno Malcolm (“Bed” nell'edizione originale) di David Whitehouse e pubblicato da Isbn Edizioni, che narra l'originale esistenza di Malcolm ragazzo eccentrico attorno a cui gravitano tutti i personaggi di questa storia.
Malcolm a venticinque anni decide di mettersi a letto per non alzarsi mai, mai più; incomincia ingrassare, diventa informe e obeso, e guadagna fama come l'uomo più grasso al mondo.
La storia è raccontata dalla voce del fratello più giovane di Mal, che ha sempre cercato un'identità propria rispetto al carismatico e famoso fratello, l'uomo più grasso del mondo dopotutto, in un complesso di fascinazione, repulsione e amore.
Un uomo a letto che si ostina a non volersi alzare e “vivere” non è certo una novità perché Oblomov di Ivan Goncarov è stato scritto nel 1859, istantanea rappresentazione del fatalismo e dell'immobilismo della società russa e della sua aristocrazia inane. Ma il romanzo d'esordio di David Whitehouse è più focalizzato sulle dinamiche famigliari e sulla doppiezza dell'amore. L'influenza di una famiglia tra padri inventori e madri che cucinano a più non posso, facendo diventare tuo fratello un insieme di umidicci rotoli adiposi.
David Whitehouse è nato nel 1981 è un giornalista (the Guardian Guide, Sunday Times Style, the Independent, Esquire, Wonderland, Man About Town, Time Out, the Observer Magazine e ShortList) e autore di cortometraggi, ha infatti anche sceneggiato il book-trailer (se ne sentiva il bisogno?) girato da James Lees. E si parla già di trarne un film per Warp e Film4; si vedrà, noi intanto un'occhiata gliela diamo volentieri.


read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl