PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2018 · 2017 · 2016 · 2015 · {and before that

Alessandro Baronciani

Partire Un Giorno Dopo

https://www.inkoma.com/k/3719

Non partire mai.

 | Enrico Gregorio
permanent link copied to clipboard
Una storia che più estiva non si può per Alessandro Baronciani, fumettista, chitarra e voce degli Altro, che è stata pubblicata nella sezione Milanese del Corriere Della Sera di Domenica. E i non-milanesi che fanno, puppano? E no, per tutti i non-milanesi e i ritardatari che vogliono godersi questa storia inedita basta andare sul sito del Corriere o cercare nel motore di ricerca ''Partire Un Giorno Dopo'', titolo della storia. Dopo la sua interessante recensione a fumetti sul concerto dei The National apparsa sul sito di Xl della Repubblica e il suo apprezzato albo “Le Ragazze nello Studio Di Munari” Baronciani torna per regalarci le sue tavole dal taglio pop attraversate dal loro mood etereo e romantico da cinema intimista al quale ci ha abituati. Città svuotate, coppie che scivolano nell'afa, caldo che svirgola i giorni; mettete su l'ultimo album di Washed Out (i Vaccines lasciateli perdere) e c'è tutto l'indispensabile per un'estate perfetta. E per baciarsi.

***

Enrico Gregorio: Chi sono i protagonisti di questa storia?
Alessandro Baronciani: La storia sul Corriere fa parte di una serie di tavole domenicali sui musei di Milano. Ogni settimana un autore nuovo e un museo nuovo. Io ho scelto Brera, e come potrai vedere, sono tutte citazioni a opere contenute nella pinacoteca. I personaggi sono una coppia rimasta a Milano d'estate ancora un giorno prima di partire per le vacanze. Lei è il ritratto di una mia amica, Alessandra, e lui invece anche se non biondo è il ragazzo che vive con lei, Enrico, ma non stanno insieme. Come al solito il primo riferimento è ad Antonioni e a “La Notte”.

Enrico Gregorio: Come è nata?
Alessandro Baronciani: Filippo Mazzarella, giornalista e critico di fumetti mi contatta su Facebook e mi chiede se voglio partecipare a questa serie di tavole domenicali. Al Corriere era piaciuto molto "Le ragazze nello studio di Munari" [> ed. Black Velvet] e in occasione della mostra alla Fnac avevano dedicato metà pagina con immagini tratte dal libro e intervista. Ho avuto carta bianca e ho scelto la Pinacoteca di Brera perché quando facevo l'Accademia ci passavo spesso i pomeriggi. Tra i riferimenti nella storia ci sono molti quadri rinascimentali tra i quali quello di Induno, penso amico di Hayez, dato che ne cita le opere, che ti allego qui sotto. Non sembra che guardi il cellulare?




Enrico Gregorio: Hai qualche progetto in cantiere in questo periodo, o qualche collaborazione in corso?
Alessandro Baronciani: Sebbene sia estate penso che passerò ferragosto lavorando. Sono in consegna di un libro illustrato. In agosto si concluderà anche la Expo delle Marche dove sono stato invitato a esporre insieme ad artisti affermati e emergenti. Puoi vedere le tavole sul mio blog. Per quanto riguarda il nuovo fumetto ci vorrà ancora un po' di tempo.
read less 
read more 

Feedback:

 federico writes: benvenuto nella paternità
(11/08/2011 17:15:00 - ip: 79.19....)
 pall youhidemeOpen new window writes: Benvenuto Enrico! Ottimo debutto!
(11/08/2011 12:10:00 - ip: 89.97....)
Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl