PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2018 · 2017 · 2016 · 2015 · {and before that

Pesaro Film Fest

45a Mostra Internazionale del Nuovo Cinema

https://www.inkoma.com/k/2025

Pesaro 21 / 29 giugno 2009

 | Federico Immigrato e Rifugiato
permanent link copied to clipboard
Ogni estate quando possibile rivolgiamo sempre la massima attenzione al cartellone del Festival di Frequenze disturbate a Urbino, sia perché negli anni è riuscito a proporci spesso nomi a noi cari, tipo Cat power o l'anteprima del ritorno di Massimo Volume, sia perché la cornice della Fortezza di Albornoz è veramente di una bellezza inespugnabile.
Prossimo in termini di spazio e tempo al festival urbinate e altrettanto meritevole di tutta la nostra considerazione è sicuramente il Pesaro Film Fest, giunto quest'anno (21-29 giugno) alla quarantacinquesima edizione,  e degno di nota anche la sensibilità che i curatori sembrano testimoniare di volta in volta ai temi dei diritti umani e degli incubi mediorentali.
Oltre al concorso, dedicato alla memoria di Lino Miccichè, la retrospettiva su Lattuada e l'omaggio a Bellocchio infatti ci solletica particolarmente il tributo in piazza al regista palestinese Elia Suleimain, autore in passato del surreale Intervento divino l'unico film che è riuscito a riproporre in chiave quasi ironica il dramma di Gaza, con uno sguardo cinico e implacabile sullo scontro che ormai ha coinvolto le viscere dell'agire quotidiano di due interi popoli. 
Ancora non abbiamo capito se Fellini ci piace o meno, ma sappiamo che il regista di Rimini, non sarebbe riuscito a usare le parole giuste per apprezzare i silenzi di quel film strepitoso.
The time that remains, il nuovo lavoro di Suleiman e che già ha raccolto innumerevoli consensi a Cannes, sarà proiettato il 23 giugno a Piazza del Popolo. 
Altrettanto interessante l'appendice del Festival che prevede un premio Amnesty International che premierà il cinema più attento alla difesa e alla promozione dei diritti umani nel mondo.
Plauso anche per la scelta di
Valentina Cervi talento e bellezza assolutamente enigmatica del nostro cinema come presidente della giuria.


read less 
read more 

Feedback:

 federico writes: egnimatica appunto
(17/06/2009 13:40:00 - ip: 93.40....)
 pall youhidemeOpen new window writes: Su Valentina Cervi esprimo la mia riserva per l'esser stata la coprotagonista di quel cagolavoro di 'Branchie' con Gianluca Grignani.. ma capisco che tocca magnà..
(15/06/2009 15:15:00 - ip: 89.97....)
Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl