PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

Desperate Living

https://www.inkoma.com/k/867

@ sinister noise, roma 12 luglio - ingr. 4

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard

[click to focus][click to focus][click to focus][click to focus]
[click to focus][click to focus][click to focus]
[foto by LotoNero]

A onor di cronaca, la stessa sera suonavano anche Soul of the Cave e Tidal Wave, ma causa alzataccia la mattina dopo, mi sono sentito solo i Desperate Living (motivo per cui ero lí) e poi me ne sono andato allo scoccare della mezzonotte.
- I Desperate Living li considero un terzetto atipico, visto che il Loro hc è più emo e screamo (casa Dischord) che lontanamente metallo-muscoloso (recensio dell'ep Immaterial a venire), poi c'è il buon Massimo Cisternino (parco di recensioni su komakino) che ne è chitarrista e ottimo urlatore come pochi.
Vorrei dirVi che era pieno di gente il sinister noise , ma il pubblico non era affatto random, e quindi l'oculata 30ina scarsa di persone erano lí che paventavano di avvicinarsi al palco, ma che a fine pezzo applaudivano convinti, e quindi non capirò mai se la gente entra stanca nei locali, o se è lí solo per fare la presenza e poi andarsene, se è solo timidezza di ritrovarsi da soli davanti al palco illuminati o cos'altro. Ok.
Cmq, i Desperate Living erano al Loro primo concerto l'altra sera, - in tre, basso/gtr/batteria, - salvo interminabili pause tra un pezzo e l'altro e volume troppo alto del basso che quasi cancellava la chitarra hanno picchiato violentemente pelli e corde, un set di 7 pezzi senza posa, aperto con l'omonima strumentale per poi fare l'ottima scaletta dell'ep (di cui le catartiche Homework e Mobile Phone Generation), una nuova traccia e due cover (titoli da Fugazi e Minor Threat).
Un live viscerale dallo stile duro e lontano dalla definizione moderna e acquisita dalle major di emo.

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl