PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2021 · 2020 · 2019 · 2018 · {and before that

Concediti una pausa a 5 stelle

Where are we going to?

https://www.inkoma.com/k/742


 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
Concediti una pausa a 5 stelle - Where are we going to? | Varie
Ci sono due tazzine di fronte a me, HUGE tazzine, tazzine spaziali, una sembra un cappuccino, l'altro innegabilmente un caffè, - entrambe le tazzine devono essere astronavi aliene, o forse nel futuro la gente abiterà nelle tazzine, e i più ricchi avranno gli appartamenti sul perimetro dell'ultimo piano, - perchè sono GIGANTESCHE queste tazzine, quasi due continenti tanto è la loro espressione di grandezza.
Si stagliano verso il resto dell'universo, pacifiche e ineluttabili come un monolite, - e non si capisce bene se stanno atterrando lentamente o se stanno lasciando il pianeta terra per andare a conquistare il prossimo pianeta di zombi con sí vane promesse, - o forse sono l'espressione foruncola di madre Terra.
In primis, questo distibutore automatico di bevande, non offre tazzine, ma bicchierini di plastica. Con cucchiaini di plastica. - Quando ti dice culo, perchè spesso nemmeno li dà i cucchiani, - tipo a dimostrare che l'ingegnere di questo sistema non ha voluto tenere conto di bilanciare numero di caffè e numero di cucchiaini.
In secondis, leggo che si "invita ogni giorno più di 2 milioni di europei ad una 'pausa' a 5 stelle", e mi dà il benvenuto a godere di questo privilegio.
5 Stelle. Che culo. - Mal comune mezzo gaudio? Gaudio a 5 stelle. 5 stelle a 30 centesimi. Si vede che la gente si è dimenticata come sono le stelle. Qualcuno col pennarello ha scritto sulla macchina 'E' guasta'.
Naturalmente il caffè è pessimo, ma c'è sempre fila. Perchè ci si abitua al peggio, non c'è niente da fare. Il decaffeinato e l'orzo fanno sempre una puzza stranissima. "Ti prendi il té? Perchè, stai male allo stomaco?". No, è solo voglia di bere qualcosa, ma non quel caffè. E oddio, non quel leofilizzatissimo cappuccino, che di certo non mi verrà spolverato di cacao magro come nella foto. E poi c'è quella leggenda che dice 'cioccolato caldo', - sí, me lo immagino che prelibatezza del palato.
"Concediti un momento di relax": al tizio prima di me gli ha fregato i soldi, - quasi presi come una mancia per il servizio non reso. Il tizio mi guarda tipo a chiedere la licenza di percuotere la macchina, e mi investe come suo palo, - vuole ottenere giustizia, teme di essere umiliato, di fronte a me e altra gente d'uffizio che arriva dal lungo corridoio: il sistema lo ha appena gobbato, e lui non potrà farci niente. Nemmeno riesce a far dondolare la macchina. C'è un numero verde stampato sulla macchina, da chiamare per segnalare guasti, - ma dubito squilli mai. Dietro di me c'è la fila di 'no, offro io', nemmeno si curano di quanto accaduto. Il tizio abbandona la lotta borbottando qualcosa, - che magari se ne va al bar, che almeno lí il caffè è caffè. Io ho imparato a usare la mia chiavetta, ricaricandola alla macchinetta delle bibite accanto, i soldi non me li fotte più.
Dovrebbero mettere i distributori di ossigeno nei corridoi degli uffici, e dovrebbero cancellare quella cosa delle 5 stelle, oscurare le tazzine spaziali, e scrivere un più onesto invito tipo 'concediti una pausa, punto, senza prese per il culo, almeno qui, - e poi per 30 cent.. sai che non sarà a 5 stelle, ma assomiglierà invece ad un buco nero, come da foto a seguire'.

reality coffee
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl