PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

Atac

Atac attack (''attaccate al bus'')

https://www.inkoma.com/k/607

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
Atac - Atac attack (attaccate al bus) | Varie
Fai un regalo al pianeta, resta a casa
Fai un regalo al pianeta: resta a casa.
No, questa cosa mi fa impazzire: "Fare questo spostamento con il trasporto pubblico toglie dall'aria di Roma 552 grammi di CO2.", - peccato che l'autobus non c'è per questo percorso, e io me la devo fare a piedi!! -
Stasera me ne vorrei andare al traffic, suonano i Desperate Living, e altri due gruppi non per me (ok i Soul of the Cave non sarebbero nemmeno male alla fine).
Da domani esci con noi.
Mi sa che questi che se ne sono usciti con questo payoff non li vedono mai gli autobus tra le 8 le 10.
Ho sempre in mente un mezzo desiderio di fare delle fotografie a titolo 'atac attack' ovvero dell'arte di infilarsi in un autobus fuori capienza maxima e rovinarsi la giornata sin da subito. Non è vero che a roma non c'è contatto umano, anzi, Vi ritroverete in intimità con gente di tutte le razze ed età e sesso e deodorante, provando anche cose strane con ombrelli, cartelle, zaini e alcuni irriducibili lettori che non riescono a rinunciare alla apertura alare A1 di un quotidiano in un cosmo di 50 cm quadri, - o quelli che accartocciano i libri, - e poi amambili discorsi sul 'guardi che lí c'è spazio, andate più avanti ' - ricontemplando il concetto di spazio meglio che sù catalogo ikea.
Però non è che se prendo il bus mi sento di salvare il pianeta perchè anzi il mio desiderio di distruzione di massa aumenta, ma soprattutto non so quanto possa salvarmi la mia di vita andando a piedi per v. dei montitranstiburtini di notte. In effetti quell'omino blu nell'immagine mi pare arrancare un pò.
Da qui, da febbraio oramai, ho deciso di andarmene a lavoro a piedi, esco 30 min prima echissenefrega, e i carri bestiame atac con i vetri dipinti di facce infelici li guardo passare da lontano.
'Scusi scende?'
'Sí, appena ferma'
'Scusi, suona?'
'Sí! Mi ha riconosciuto da qualche concerto?'
'Aspetti l'autobus?'
'No, io abito qui'
(storia vera, mi pare del Vono Box)
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl