PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2019 · 2018 · 2017 · 2016 · {and before that

Wildmen

Wildmen

https://www.inkoma.com/k/3831

(2tx 7'' vinyl - Jungle Beat rec 2011)

 | freddie koratella
permanent link copied to clipboard
Roma è una città strana; una città in cui le cose migliori sono troppo spesso sotterrate da una massiccia coltre di cazzate, o da quella strana attitudine di chi per avere credibilità si prende troppo, ma veramente troppo, sul serio. Ascoltando questo 7' pollici dei capitolini Wildmen mi rendo conto che qui le cazzate stanno a zero e che la voglia di scatenarsi in un ballo selvaggio riesce a portarsi via tutte quelle compostezze che poco hanno a che vedere con la musica garage. I Wildmen sono un duo – chitarra e batteria – rispettivamente Giacomo Mancini e Matteo Vallicelli; però dalla città eterna i due barbari hanno saputo prendere il meglio e il peggio di quello che Roma può offrire loro. Se ne infischiano infatti delle ripercussioni e tirano dritti su quel sentiero musicale fatto di riff veloci, urla primitive e un'insana attitudine punk di chi sa cosa vuol dire divertirsi sudando … sul palco … sulla pista da ballo … su un letto cigolante … scatenando in tutte le occasione quel disordine sonoro che se ne fotte degli schemi prestabiliti.
Il lato A ci regala 20.000 $ e in tempi di crollo delle borse e di indici spread impazziti è veramente una manna dal cielo. In questo 7'' per fortuna di impazzito c'è solo la chitarra che apre con un giro schizofrenico di note da camicia di forza con la batteria a corrergli dietro rispondendo a colpi di fucile.
Il lato B ci promette di andare lontano... Goin' Away... il tutto sembra più distorto; dalla chitarra alla voce di Matteo che però non smette mai di battere un ritmo ossessivo con la sue bacchette e il suo pedale. Sarà per il periodo di crisi del governo; sarà per la pochezza politica di certi rappresentanti del popolo troppo attenti a non perdere la poltrona … ma io appena sento il pezzo finire, intuisco che è arrivato il momento di ripartire … Goin' Away… alla fine basta solo ricominciare di nuovo da capo. Buona fortuna.
Cazzo al di la delle parole spese veramente due belle rasoiate di garage nostrano.

[Freddie Koratella aka Dj Dead Music]
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl