PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

Dryseas

s/t

https://www.inkoma.com/k/3689

(7tx, CD, self-prod. 2011)

 | federico immigrato e rifugiato
permanent link copied to clipboard
Recentemente è raro andare alle poste-italiane senza che ci sia il momento del richiamo a gran voce del direttore per una protesta collettiva. Spesso si chiamano subito i carabinieri senza troppi convenevoli. Abbiamo la sensazione che ormai si sia totalmente sdoganata una coscienza di classe anti-efficenza degl uffici postali, specie da parte di molti impiegati ministeriali che vanno a prendere il numeretto dopo che hanno timbrato o quando sono in pausa caffè.
Dovrebbe anche essere cosí istantanea da parte degli amanti dello stoner, lo spirito di reclamo contro la possibilità che i Dryseas non suonino tutte le sere in un locale ultra mega pieno a Palm Springs.
Li abbiamo conosciuti recentemente in un Sinister Noise svuotato e nonostante le luci rotte, la defezione sociale del pubblico romano i tre hanno realmente spaccato, molto più che non in questo demo, che comunque è sempre il feticcio fisico più ravvicinato per poterli tenere sempre con sè.
Castle made for you è una delle rappresentazioni più pure che Josh Homme non ha totalmente cannibalizzato, la gamma compositiva di un intero genere che è ancora possibile far ruotare il puntino rosso su una ruota che gira all'infinito, con parole tendenti al pop.
A livello di albero genealogico i nostri sembrano molto più fratellastri di Fu Manchu anni'90 che non del biondo genio di Blues for the red sun (cribbio aveva 18 anni quando ha composto quell'album) post-Queens of the Stone Age.
Li apprezziamo molto di più quando vanno veloce veloce, che non quando rallentano su cose lente e psichedeliche come la fila alla posta senza che nessuno chiama il direttore A grave, a love and a blind man.
Bravi, quello che ci vuole, per compensare la sòla di essersi persi la rimpatriata live dei Kyuss.

.·´¯¯`·.    .·´¯¯`·.
  °   °     /_ .K ..·
·..  º .·

It looks like that almost every day there is a collective protest in an Italian post office. Usually, it ends up with someone calling the manager and others the police. Without much ceremony.
We have the sensation that nowadays, there is a common believe about the not efficiency of our post offices, and I am referring to the average state employee, that, after having badged in or during a coffee break, goes to form the queue there.
And it should be the same for all those who love stoner genre, they should claim to get Dryseas to perform live every night, in an over crowded club in Palm Springs.
We met them recently, in a Sinister Noise club (Rome) that looked like a desert, with broken lighting, and social desertion of the local audience: no problem, ours three have kicked ass indeed, much more than what you'll hear on this demo, which turns in a kind of physical fetish to take along with you.
Castle made for you is one of the purest representations which Josh Homme has not totally cannibalized, the range of composition of an entire genre that is still possible to turn the red dot on a wheel that spins forever and ever, in words that wink to pop.
Looking at this as a family tree, ours seem much more brothers of Fu Manchu of 90s, not the blond genius of Blues For The Red Sun (Gee, Josh was 18 when he composed that record) post-Queens of the Stone Age.
We appreciate much more when they go fast, but not when things slow down, doped and psychedelic, as the queue at the post office and no one calls the manager, A grave, a love and a blind man.
Well done, that's what it takes to compensate if you have missed the live reunion of Kyuss.

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl