PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2022 · 2021 · 2020 · 2019 · {and before that

Giuda

Get it Over

https://www.inkoma.com/k/3473

(2tx, 7'' vinyl - 2010 White Zoo rec)

 | Freddie Koratella
permanent link copied to clipboard
Riuscire a cogliere la completezza di qualsiasi cosa con un semplice assaggio è cosa da palati fini... è come dare un giudizio su una cena dopo aver mangiato solo il pane. Io un po' per costituzione, un po' per il mio inquieto gusto di vivermi le cose ho quasi sempre voglia di un pasto completo; condito anche da un'abbondante innaffiata di vino. Questa volta invece mi trovo di fronte a un 45 giri, di un gruppo che non ho mai ascoltato prima, con una canzone per lato. Diciamo che, per rimanere in tema culinario, devo fermarmi all'antipasto.
Il gruppo in questione sono i Giuda... il 7'' si intitola Get it Over... prodotto dalla label leccese White Zoo Records... la band è composta da vecchie conoscenze della scena romana punk... infatti guardando la foto di copertina si scovano diversi elementi dei Taxi... ora decisamente più glam e accattivanti già al tatto con la preziosa custodia del DISCO.
Il lato A è Get it over e appena il 45 giri inizia a girare io mi catapulto nella Londra dei primi anni 70... Marc Bolan bussa alla porta della mia stanza e sembra sprigionarsi tutta l'ambiguità fatta di lustrini, rossetti, zatteroni e tutine elasticizzate. Appena finisce la traccia e il fruscio aumenta mi rendo conto che il quartetto romano però non usa trucchi; qui siamo a Roma, l'Italia non è l'Inghilterra e i Giuda questa volta, a dispetto del nome, non tradiscono trasformando bene in musica certi eterni disagi a colpi di chitarre e colpi laser... home sweet home.
Il B side comprende Kidz Are Back e più che cambiare lato mi sembra di cambiare continente... New York city... e tutto diventa più cattivo... più sporco... più punk... che poi è il lato che preferisco... infatti più che i ragazzi, con questa traccia proiettile, sembrano essere tornate le più famose bambole della Grande Mela.
Io chiudo con One track mind tanto per omaggiare uno dei più grandi maestri di sempre; sono sazio e soddisfatto per rimanere invece in tema culinario.

Freddie Koratella (Dead Music dj-set)

.·´¯¯`·.    .·´¯¯`·.
  °   °     /_ .K ..·
·..  º .·

Being able to capture the essence of something with just a sip, - that's something for gourmets.. it is like judging a meal after eating only the bread. Personally, a bit because of my constitution and a bit because of my restless way of enjoying things, I almost always want a full meal; and why not, accompanied with plenty of wine. But this time I'm facing a 45 rpm, of a band I never heard before, one song per side. Let's say, in order not to stray from the topic,  I must stop at the starters.
The mentioned band is
Giuda... the 7'' is titled Get it Over.. produced by White Zoo Records, indie label from Lecce. southern Italy.. The band sees old acquaintances of the Roman punk scene.. actually, looking at the front cover picture, you can recognize some of Taxi... now, decisively more glam and appealing than before, starting from the tactile sensation of the precious DISC cover itself.
A-side is for Get it over, and as the 45 rpm starts spinning, I feel like jumped into the early 70s.. Marc Bolan is knocking at my door, an ambiguity made of sequins, lipstick, disco boots and elastic suits. As the track is over, and the vinyl hiss gets louder and louder, I realize that our Rome-based quartet does not use tricks at all; we are in Rome, Italy is not England, and notwistanding their name, Giuda are not cheating: they know how certain eternal discontents with strokes of guitars and laser shots can turn good into Music .. home sweet home.
The b-side sees Kidz Are Back, and, more than a new bed, we're moving in a new mainland.. New York city.. and everything turns bad.. dirtier.. more punk.. and actually that's the side I like.. more than kids, with this bullet-song, it looks like the Big Apple's dolls are back.
Let me over and out with One track mind, just to pay a tribute to one of the greatest masters ever; I'm satiated and satisfied, - again, just so we don't change the subject.

Freddie Koratella (Dead Music dj-set)
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl