PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2019 · 2018 · 2017 · 2016 · {and before that

Blonde Redhead

Il giorno della Marmotta

https://www.inkoma.com/k/300

@ laghetto di villa ada, Roma, 23 luglio 2008, ingr. 15€.

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard

Hanno suonato a roma il 23! Capito? Il 23! Come il titolo del Loro ultimo album! Non mi sfugge niente, eh? - Secondo me nemmeno Loro ci hanno pensato.

Blonde Redhead [click to focus]
Blonde Redhead [click to focus]
Blonde Redhead [click to focus]
Blonde Redhead [click to focus]
Blonde Redhead [click to focus]

Fortunatamente il biglietto non costava 23€, per quanto 15€ non siano esattamente un caffè (ma credo che il caffè a villa ada non costasse esattamente quanto un caffè), e visto anche che due anni prima ricordo di aver pagato l'ingresso 8€, - all'anima della speculazione.
Sul sito di villa Ada c'era scritto che il concerto sarebbe cominciato alle 22, - io mi sono fidato e alle 21.30 ero lí, pensando di dover affrontare una fila kilometrica, invece c'erano due/tre persone al botteghino. Ok era mercoledí. E ok, poi in effetti il concerto è iniziato alle 22.30 (22.30!! non m'è sfuggito nemmeno questo!). Ma non c'era molta gente, - meglio cosí, nonostante poi cmq Ti ritrovi sempre quello che decide di fumare un sigaro aromatizzato alla vaniglia proprio vicino a Te, e dietro quello che si brucia una canna, perchè altrimenti la vita non è vita.
Quindi villa ada incontra il mondo, anzi 'roma incontra il mondo', titolo della manifestazione che prende luogo da giugno a luglio da diversi anni, - peccato che salvo i BRH e Tuxedomoon giorni prima (entrambi i Gruppi per la terza volta nella stessa location e iniziativa, evviva la fantasia) per me le zanzare del laghetto di villa ada potevano pure esser lasciate sole.
I Blonde Redhead salgono su palco e iniziano con Heroine e da lí tutta la scaletta sarà concentrata sul Loro repertorio più calmo e quieto e mesto e delicato tratto dagli ultimi 3 album, - insomma, - salvo fatto per 23, SW, In Particular e il picco di Melody of Certain Three (oramai con il cantato sempre più stravolto rispetto la versione originale) c'era poco da sudare a ballare, peccato. La beatlesiana Loved Despite of Great Faults l'hanno suonata con una caricatura diversa, quasi fondendola con lo stile dell'ultimo album (quasi direi peccato!). - Ah, hanno fatto un inedito (o cover? no, credo fosse inedito), - non esattamente splendente a mon avis, - una sorta di coordinate tra Publisher e Led Zep.
Poi tutti ipnotizzati su Melody, con finale allungato in improvvisazione tra chitarra e claviet.
Un encore, tre bis, chiusura con un disuso 'grazie mille'.
Sono sempre meno convinto dell'uso e abuso di playback nei Loro live da due anni a questa parte, - non ne hanno bisogno! Non dovete mica per forza suonare spiccicati come il disco! Il live è anche questo, cioè fare versioni live dei pezzi, - che non lo sapete proprio Voi? Il basso preregistrato, le chitarre preregistrate, le basi preregistrate, LE VOCI preregistrate.. dai! non Vi servono! Io lo so! Perchè io c'ero anni fa!
Vi amo lo stesso.
A mezzanotte, e non alle 23, finisce tutto. Noi applaudiamo per farLi tornare su palco, ma ci rimane solo fumo negli occhi (quello sparato dal palco).
Sí lo so che Te lo stai chiedendo: un pò come per il giorno della marmotta, dove [cfr. wiki] 'la tradizione vuole che in questo giorno si debba osservare il rifugio di una marmotta. Se questa emerge e non riesce a vedere la sua ombra perché il tempo è nuvoloso, l'inverno finirà presto; se invece vede la sua ombra perché è una bella giornata, si spaventerà e tornerà di corsa nella sua tana, e l'inverno continuerà per altre sei settimane.', stessa cosa con le mutandine di Kazu, dove 'la tradizione vuole che se non le si vedono le mutandine a villa ada durante il concerto, l'estate a Roma supererà i 45 gradi e bruceremo tutti in un inferno totale': state tranquilli, erano bianche.

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl