PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2022 · 2021 · 2020 · 2019 · {and before that

Pre Ladyfest L'Aquila

https://www.inkoma.com/k/2958

@ Dal Verme, Roma, giovedí 13 maggio 2010, a partire dalle 20.00

 | federico immigrato e rifugiato
permanent link copied to clipboard
Le intenzioni della legge 180 (quest'anno hanno dedicato anche una fiction a Basaglia) erano quelle di ridurre le terapie farmacologiche ed il contenimento fisico, instaurando rapporti umani rinnovati con il personale e la società, riconoscendo appieno i diritti e la necessità di una vita di qualità dei pazienti, seguiti e curati da ambulatori territoriali.
In occasione del 32° anniversario di quella riforma legislativa, venerdí 14, sabato 15 e domenica 16 maggio presso lo spazio “CaseMatte” all'interno dell'ex opp di Collemaggio dell'Aquila, la rete Ladyfest Roma e il comitato 3e32 presentano LADYFEST L'AQUILA: festival queer femminista di arte, musica e controcultura indipendente.
Cosí come nello spirito originario della primissima edizione di questo happening tenuto ad Olympia n ell'agosto del 2000 per inizia tiva del glorioso ensemble fem minista intorno a cui ruotavan o band dello spessore di Sleater Kinney, Cat Power e Brat Mobile il programma delle performance musicali è di tutto rispetto anche questa volta e calamita tutta una serie di interessantissimi altre rappresentazioni di carattere teatrale e video con l' inserimento di installazioni e dj set. Il nucleo concettuale condiviso è logicamente la promozione dell'arte indipendente, la decostruzione di modelli imposti e restrittivi, la rivalutazione del corpo e della sessualità come sperimentazione nelle sue infinite forme, in una prospettiva queer, antirazzista, transgender e femminista.
Il carattere però è sempre No profit, cosí domani al Dal Verme del Pigneto è in programma un benefit per raccogliere fondi per la tre giorni aquilana.

Questo il programma.

''Il live della germanica Quio, MC e cantante della scena buzzing club berlinese apprezzata anche dal nostro amico Michel Gondry. Il suo stile club-hop-bubble- dancehall non puó lasciare indifferenti: ha scatenato critiche ed ha accattivato fan in tutto il mondo. Il suo secondo album “PHIU” è uscito nel 2007 confermando il successo del primo lavoro “LIKE OOOH” del 2005. Le liriche di QUIO giocano con l'ambiguitá e i fraintendimenti, essendo lei stessa contro la serietà - intesa come mezzo di dominazione. Quella serietà che dà peso, che significa “verità” e “realtà”: non desiderando mai imporre un significato, scrive e canta contro i preconcetti e le schematizzazioni, imposti in particolar modo neiconfronti delle donne.

Come contorno ci accompagneranno durante tutta la serata le selezioni electro di Pin-Kló - condite dai visuals di Sabota e Kiravision, che saranno incentrati sull'immaginario e l'estetica trash.

A seguire, l'azione burlesque di Nara Strabocchi, creatura nata dalla fantasia della performer Lilith Primavera.

E per chiudere degnamente le danze, un reading del progetto Pornosotrx, archivio web di contenuti audio postpornografici che si propone di rappresentare l'erotismo fuori dai canoni della normalizzazione mercificata, raccontando le pratiche di sovversione libidinale quotidiana di ex-donne e non-uomini, orsi, cagne e altri strani animali.''

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl