PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

Nastro

s/t

https://www.inkoma.com/k/2898

(11tx CD, 47'30'' - To Lose La Track 2009)

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
Okay, it's been a long wait, - but, finally here it comes, - Nastro's debut record, released by To Lose La Track, mixed and mastered by Scott Brown of goth crew Black Ice (USA). 
From Rome and arounds, it's a sort of local indie all-stars group, seeing Manuel Cascone (Laser Tag, Bob Sleigh Baby, Calamita, sound engineering for a big slice of Rome-based alternative Music), Flavio Scutti (His solo project, Le Rose), Francesco Petricca (Vono Box), and Pierluca Zanda (Laser Tag), - a four piece focusing on funky angulat bass-lines (Peter Principle of Tuxedomoon would love this!) and catchy tempos matching electronic and live drumming (En telefunk's perfect mayem), - psychedelic obsessive beats (Bisturi), no-wave tribal animal tunes (Ha ha ha), synths and guitars like damaged electric cables.
The whole album sounds like recorded into the 70s, early 80s, post-abuse of Kraftwerk, NY no-wave (again), - Throbbling Gristle, - or just a natural anti-pop attitude to these coordinates, - for sure a white fly, out of time and place, in Italy.
Sometimes Cascone sings like a doubtful psychotic Amanda Lear (Nella sala video, Cestino di frutta, Cannibalismo), - with brillitant lyrics (in italian) on IMQ, the vocoder sex maniac of Autobus, - or gets wilder and Pere Ubu-esque in Frate Ubu, or poetic-futurist on Velocità/Uuu (a double track, fully groovy).
Totally spastic-danceable and idiotic in Their own twisted genius, well structured and suitable like an electro-shock treatment.

.·´¯¯`·.    .·´¯¯`·.
  °   °     /_ .K ..·
·..  º .·

Okay, è stata una lunga attesa, - ma finalmente è uscito, - si tratta del debutto su etichetta dei Nastro, edito da To Lose La Track, mixato e masterizzato da Scott Brown dei gothrockers Black Ice (USA).
Da Roma e dintorni, è una sorta di gruppo all-stars dell'indie nostrano, che vede Manuel Cascone (Laser Tag, Bob Sleigh Baby, Calamita, sound engineering per una bella fetta dell'attuale no-scena capitolina), Flavio Scutti (progetto solista, Le Rose), Francesco Petricca (Vono Box), e Pierluca Zanda (Laser Tag), - in quattro a produrre linee di basso funky angolare (Peter Principle dei Tuxedomoon amerebbe tutto ciò) e accattivanti ritmiche che sposano drumming elettronico e live (il caos/caso perfetto di En telefunk), - beats psichedelico/ossessivo (Bisturi), escandescenze animali e no-wave tribali (Ha ha ha), synth e chitarre come cavi elettrici lasciati scoperti.
Tutto il disco suona come registrato tardo anni 70, primi 80, - post abuso di ascolti e intuizioni di Kraftwerk, NY no-wave (e tre), Throbbling Gristle, - o forse è giusto tutta una naturale propensione antipop che guida sulle stesse coordinate, - per certo una mosca bianca, fuori dal tempo e luogo in Italia.
A volte Cascone canta come un dubbio psicotico Amanda Lear (Nella sala video, Cestino di frutta, Cannibalismo), - con testi brillanti (in italiano) come quello di IMQ ('[..] ho camminato col piede sul filo del rasoglio | elettrico | lascio sempre i miei dischi sul termosifone | il computer a renderizzare nel forno | ho scambiato per un vibratore il saldatore' - ohh infanzia perduta davanti la tv educatrice), il maniaco sessuale sotto vocoder di Autobus, - o la selvaggia accelerazione Pere Ubu-esca di Frate Ubu, - nonchè l'anima poetico-futurista di Velocità/Uuu (una traccia doppia, pienamanete contagiosa).
Del tutto spastico-ballabile, e idiota nel suo genio perverso, - il Loro disco è ben strutturato e appropriato quanto una cura con l'elettroshock.



KOMA-contest!

Sínori e Sínore, oggi komakino è uscito pazz'.
Al primo pulzello o pulzella che risponde correttamente a questo komakontest, regaliamo 1 copia del disco s/t dei Nastro, spese postali incluse.
- Rispondete: negli spot a cartoni della IMQ (creati da Bruno Bozzetto), che animale era quello che non riusciva mai a pronunciare I-M-Q? - mandate la risposta a yrkomakinoATgmail.com con oggetto NASTRO.

.·´¯¯`·.    .·´¯¯¯¯¯¯¯¯`·.
  °   °     /_ .Kontest! ..·
·..  º .·

European ladies & gentlemen, komakino is giving for free 1 hardcopy of Nastro's record, - just answer to this question: in IMQ's cartoons (created by Bruno Bozzetto), what kind of animal was that one who couldn't spell I-M-Q?
Drop me the answer to yrkomakinoATgmail.com with subject line NASTRO.
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl