PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2021 · 2020 · 2019 · 2018 · {and before that

Soul Kitchen

https://www.inkoma.com/k/2678

by Fatih Akin, 2009

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
Gli ingredienti per un buon film ci sono, magari sono facili da trovare, ma il tutto sta a come si presenta il piatto; - il segreto per un piatto da 45€ è tutto lí: nel saperlo presentare.
E, sí, chiaramente questa recensione assomiglierà ad una ricetta raccontata sull'autobus.
E come le altre recensioni di film sù komakino, no, non Ve ne verrà raccontata la trama.
Diciamo che magari in qualche ristorante se quell'ottimo piatto di fettuccine casarecce ai tartufi sa tanto di 4 salti in barella (Vono Box docet), un motivo c'è.
E che, sempre magari, in cucina se c'è una coppia di pazzi à la Tognazzi e Gassman de I Nuovi Mostri, è meglio non chiedere il segreto dello chief.
Condite il tutto con un pò di tracotanza greca e tagliate le spezie con un coltellaccio ispanico con sfondo la metropoli di Hamburg, un'Amburro che dà le spalle a Shangai, - e in sottofondo un'ottima colonna sonora di origine controllata (nonché ascoltabile per intero sul sito dedicato al film), dalle tinte soul and arabeggianti.
E sí, odiamo quando i camerieri ci fanno aspettare ore per ottenere quel tavolo che abbiamo prenotato due ore prima, ma è anche vero che si gode da pazzi a stare dentro e vedere che non fanno entrare gli altri.
Durante l'intervallo dopo il primo tempo, c'era davanti a me una fila di spettatori che se la ridevano sotto i baffi dicendo 'ahhh non te l'aspettavi che un film tedesco potesse essere divertente, no?': - probabilmente anni di Ispettore Derrick hanno un pò creato pregiudizio sul cinema di lassù, ma di sicuro io mi aspettavo sí una commedia (dopo aver visto il trailer), ma mi ricordavo anche del dolorosissimo cazzotto allo stomaco de La Sposa Turca, - assoluto capolavoro di Fatih Akin, il regista, e quindi mi ero preparato a molta più crudezza delle carni. Invece no, il buon Akin ci ha risparmiato, e ci ha fatto godere delle nostre risate senza poi portarci il conto al tavolo.
Ero tentato però di dire a quegli infelici di cui sopra, che 'sapete, c'è un cinepanettone sempre dello stesso regista.. parla di un matrimonio.. si chiama La Sposa Turca.. sí sí.. praticamente è come un Grosso e grasso matrimonio greco o come si chiama'.. hihi.
E a volte il Colpo della Strega (occhio che arriva per tutti prima o poi..) è un'altalena di maledizione e incanto.
Nota finale sui titoli di coda, in vero e proprio stile di quelle locandine patinate che si trovano negli stand all'entrata di negozi e pub.



Ps. on youtube, there's also an official channel (featuring the above trailer) showing several making-of clips.
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl