PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

2009

2010

https://www.inkoma.com/k/2652

e poi? 2011?

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
ma li mortacci, come vola il tempo.
Lorenzo, un  medico di Firenze, diceva sempre
"Quant'è bella giovinezza | che si fugge tuttavia! | Chi vuol esser lieto, sia: di doman non c'è certezza..", - almeno, tutti quelli che gli sono amici su facebook, se lo ricordano cosí o poco meno questo incipit del suo status, - e poi si sa, le cose dette in stile telefono wireless (senza fili) finiscono sempre per mutare il messaggio originale..  chi vuol capir, capisca, - oppure reblog this:  insomma, la licenza poetica di questo radical chic dà una spanna a qualsiasi figosofo del Grande Fratello.
 Il 2009 , come recita il culendario gregoriano, è al termine, e si appresta a ceder il passo alle veline del 2010.
 Stephen Hawkins, un distrofico neuromuscolare che magari le FFSS butterebbero subito giù dal treno se trovato senza biglietto,  suggerí che l'assenza di turisti dal futuro [cfr. wiki] costituisce un valido argomento contro la possibilità di poter viaggiare nel tempo.  E non ricordo dove, si diceva che l'assenza di turisti dal futuro è semplicemente dovuta al fatto che il mondo finirà prima che si arrivi ad un livello tecnologico-scientifico tale da poter gestire i viaggi nel tempo, o se non sarà la fine del mondo, lo sarà per come lo conosciamo (la fase R.E.M. insegna), e quindi si ricomincerà dall'invenzione della ruota e il monolite kubrickiano.
- Vabbè, poi in  Futurama,
nell'episodio Anthology of Interestnella parte  Fry's story, c'è appunto special guest mr. Hawkins, che, fa parte di una squadra garante del continuum spazio-temporale, ma quello è un cartone (geniale, ma un cartone).
Quindi arriva il 2010, - nelle prossime ore, tanta gente che prima non si è mai nemmeno rivolta uno sguardo nei corridoi degli uffici si augurerà un sentito BUON ANNO!, con magari un bacio à la Giuda, e la temibile seguente domanda E TU COSA FAI A CAPODANNO? - Molti pagheranno cifre spropositate per prenotare squallide partecipazioni a squallide feste in patinati locali, o verseranno sestersi per dei pasti riquotati per l'occasione il triplo nella quantità di un terzo in dubbi ristoranti last-minute, in fantomatici agriturismi, serviti da scazzatissimi camerieri sottopagati; - le grandi città sono già invase da settimane da affissioni killer di annunci abusivi di feste in discoteca capitanate da depilatissimi DJ d'avanguardia che non si esimeranno dal far fare i trenini agli astanti ballando eh meu amigo charlie brown [by Two Man Sound],  con ospiti speciali cantanti riesumati dal dimenticatoio dei cantagiri di quarantanni fa, accompagnati nei medley da sorridenti soubrette TV, e imitatori di imitatori TV.
I siti internet sono da giorni teatro di playlist | il meglio di | il peggio di | con voti e commenti, - la boa del 2009 sarà l'assoluzione mediatica dei peccati dei politici corrotti e corruttori, perchè bisogna sempre guardare avanti, e mai indietro, - questo il messaggio al volgare volgo di pecoroni (oltre Chiagni e futti, unto dal successo
oligarchico, ora destinato ad uso e costume (anzi, topless) del popolo italico).
Il 2010 ci aspetta lí, senza promesse, se non quella della notizia in tv del primo bambino nato e del primo morto [la pagina di wiki attende], del primo omicidio, del primo stupro, delle prossime elezioni e di quei disgraziati a cui salteranno le mani scoppiando i botti.
Nel 2010 saremo di un anno più vecchi, di uno meno spensierati, di uno più adulti e con l'antropocenica disinteressata speranza e partecipazione astenuta di molti nel limitare a 2 gradi il continuo sovrariscaldamento del pianeta. 
Magari avremo un anno in meno di mutuo da pagare, - bella soddisfazione, nè?
"Ma fugge intanto e rapido s'invola il tempo irrevocabile", Georgiche, Virgilio. Tic tac tic tac, - dovrebbero scrivere Tempus fugit su ogni orologio, perchè la gente di ciò che non vede non se ne avvede : allo scoccare del primo gennaio 2009, quel 2008 ci stava davvero sulle balle, pieno delle sue note negative che offuscavano anche le più brillanti di quelle positive, - e il 2009 era spacciato come l'antidoto naturale a tutti quei mali: il vaccino invece era fiacco, e il male (il tempo che passa) è ancora una volta immune; le venture creme per il viso prometteranno quest'anno nuovi portenti, ma il prossimo film su qualcuno che diventa immortale avrà come epilogo la solita tristezza di questi per la sua sciagurata disgrazia 'ohhhh me tapino, che non posso invecchiare e sono condannato a vivere per sempre mentre i fiori appassiscono e mi è morto il terzo cane..'.
Evviva l'ottimismo, evviva il 2010.

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl