PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

No Berlusconi Day

Interventi di Alessandro Giglio e Salvatore Borsellino

https://www.inkoma.com/k/2587

5 dicembre 2009

 | federico immigrato e rifugiato
permanent link copied to clipboard
Vista la notizia di oggi, mi pareva il minimo recuperare questi due interventi dal B-day tenutosi il 5 dicembre (sí, perchè checchè non se ne dica, - c'è stato davvero!). Quello di Salvatore Borsellino è da brividi. 




[by pall youhideme]

***

La cosa che si sente dire più spesso è che Finito Berlusconi si azzererebbe gran parte del suo pauroso modo di fare politica. Sinceramente noi non siamo più cosí ottimisti, tanto più che la cosa che più disprezziamo del moloch caiamanesco, non è neanche il biscione in se stesso, ma quell'insolente pratica di compiacerlo a prescindere e a tutti costi, senza che nemmeno lui lo abbia velatamente richiesto.
Il sistema si è evoluto e sensibilizzato ormai in maniera cosí complessa che davanti a certe calate di braghe mediatiche è impossibile stabilire con certezza se sia dietro ci sia uno studio-marketing da 20.000 euro l'ora con 45 stagisti che lavorano gratis o qualche illuminato che vuole compiacere di sua sponte l'uomo politico più ricco del paese che è anche il presidente del consiglio, come in Gambia, cosí, solo per l'ipotetica smania di farsi vedere.
La manifestazione per la libertà di stampa di qualche settimana fa  ci è sembrata patetica.
Logicamente noi abbiamo partecipato per solidarietà, ma non c'è nulla di più colpevole dei giornalisti, se certe connivenze e conflitti di interessi non sono mai venuti fuori.
Molto più liberatorio è spontaneo è apparso il B-day. La piazza e il corteo erano stracolmi. Non serve la nostra conferma, ma è impossibile ammettere che ci fossero meno di 600mila persone.
Probabilmente se non ci fossero stati i cambiamenti poco pubblicizzati dell'ultima ora (la partenza da piazza della Repubblica a San Giovanni praticamente è stata decisa la mattina stessa) il tutto sarebbe apparso ancora più oceanico e compatto.
Per l'aspetto musicale si è anche esibito un gruppo che mi ha fatto particolarmente cagare. Vabbè da questo punto di vista loro hanno i Finley, ma anche noi un bel po' di monnezza.

Ora sentire dai telegiornali che il tutto abbia radunato al massimo 90.000 persone è francamente vergognoso.

A questo punto verrebbe voglia di fare noi propaganda per mediaset, giusto per trovarsi un modo per farsi il lavaggio del cervello da soli senza stare li a incazzarci. Pensandoci però non mi viene in mente una sola legge nei suoi vent'anni di governo che sia stata minimamente utile al paese. Migliaia di stagisti gratis, titoli di giornali e risorse pubbliche impegnate per cambiare a suo piacimento la giustizia mi sembra che ora possano tranquillamente essere bilanciate da qualche oretta dietro al banco degli imputati in aula di tribunale.
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl