PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2018 · 2017 · 2016 · 2015 · {and before that

Sophia

w/ Thalia Zedek

https://www.inkoma.com/k/2372

live Roma @ circolo degli artisti, 24 ottobre 2004 - ingr. 13€

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard



I Sophia nuovamente a roma, questa volta with strings, - cioè con quartetto d'archi, oltre alla figura estrosa et malinconica di Robin Proper Sheppard et Soci, di cui, già visti qlc anno fa al csoa brancaleone (qui le foto), - mi sembra di riconoscere confermato batterista e Adam Franklin (già Toshack Highway ed ex Swervedriver). Ancora al circolo degli artisti, 13 euro, - c'è ad aprire Thalia Zedek: Lei a voce rauca e chitarra, sembra una disillusa insegnante di musica del liceo seppellita in vestiti grigi e che non vede l'ora di farsi una sigaretta; insieme a Lei il batterista e un altro ragazzo al violino. - Tutti i pezzi sono su tonalità tragiche di ballate fascinose, con scariche veloci della batteria e viaggi tortuosi dell'archetto. Gli applausi vengono naturali, il fascino della Sua Musica ricade caldo addosso, - tutti immobili, ipnotizzati. - Mi accorgo poi che è da un pezzo che involontariamente tocco il culo ad una che mi sta davanti quando ballecchio, e dico vabbè, capelli lunghi, da dietro pare carina: poi si gira, ed è tipo mia nonna, - e non capisco! In effetti guardandomi in giro l'età media si aggira sui 35 anni, c'è un tizio con i capelli bianchi e baffi che si è appoggiato tranquillamente all'amico Sten, scegliendolo bastone della sua vecchiaia.. 'scusi, si sta appoggiando a me' - 'mi sto appoggiando a lei?' - eh sí..', e c'è gente sugli anta anche: boh? Meglio. - Lacrima e fitta al cuore per i The God Machine, Robin parla al pubblico continuamente scherzando, - antitesi fisica nell'alternare le Sue canzoni. Si piega e ricurva stringendo gli occhi quando riprende invece mano alla chitarra acustica e la Sua voce esce graffiata e triste aprendo il concerto con Someday, contenuta sul singolo di Oh My Love, - Ti chiedi come faccia a conciliare le due versioni di Sè. Prende mano alla chitarra elettrica invece solo su If a change is gonna come, - e per un momento mi domando e chiedo se era cosí ai tempi di The God Machine. La sezione d'archi arricchisce tutto il live, che si spiega principalmente sul nuovo album. - I bis sono solo due, sino The river song, - spettacolare nella scarica finale insieme alle versioni di Bastard, Bad Man, Swept Back, Desert Song #2, - e poi l'attesissima Oh My Love, il singolo + pop della matrice Sophia, - dove la gente non ha potuto frenare i piedini e ha ballato. Alla fine Robin chiede pietà, deve andarsi a cambiare la camicia, che da marrone è diventata nera di sudore.. Foto by Stefano Sten De Giacometti. ** A proposito di The God Machine, - leggo nella sezione delle news dei Sophia che il DJ John Peel di BCC Radio è morto la scorsa settimana.. tolgo il cappello.. leggo anche però che il fu_batterista Ron Austin ha messo un link su beatfactoryrecords.com ad un mp3 della versione Double Dare (cover Bauhaus) registrata il 29 maggio del 1992 in una Peel Session, - poi incluso sul singolo di Home..
++++++++++++++++
Sophia live in Rome, on past sunday: enjoy pictures by beloved friend Stefano Sten De Giacometti. - A great show, featuring also a strings quartet, - so the Sound was great and enriched as never before. Best tops on Bastard, Bad Man, Swept Back, Desert Song #2, Oh My Love (it's time to dance, baby!), and The river song . Thalia Zedek was great too, - opening the show: melancholic and enchanting with Her brokenhearts_ballads. Strange thing: not only kids, but also people over 4o yrs old for the show. And Robin stays a strange man, - funny when He speaks to the public, and the saddest man in the world when He plays his songs.. - Remembering The God Machine, i just read that Ron Austin put a link on beatfactoryrecords.com to an mp3 of Double Dare (cover Bauhaus), to the memory of dj John Peel of BCC Radio, died last week: that song was included to Home single.
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl