PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2020 · 2019 · 2018 · 2017 · {and before that

Giorno buono per darsi fuoco.

https://www.inkoma.com/k/2348


 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
Giorno buono per darsi fuoco. -  | Varie

Continua un silenzio assurdo a perpetuarsi e a tacere ogni cosa, perché ogni cosa resti cosa, e null'altro da zittire. Impossibile affidarsi al Volgersi Degli Eventi, a quei pacati nefasti immoti discernimenti da coito. I Miracoli Del Peggio. Socchiusi e pesanti gli occhi, rivolti alla sua saturazione precoce di voglie. Soggiace alle di lui confidenze, - non l'unico contrappeso della bilancia. Ma resta lí. Finito uno ne vuole un altro.

Accasciati a terra, caduchi erano gli dei piegati dal vizio. Nepenti e ambrosia come piovuti dal cielo bagnavano i pavimenti in piccole pozze.

La mano s'aggrappò al cielo e lo tirò giù cadendo, scoprendo l'impudico suo sesso, - bagnato, caldo e morbido, - rosso e buio e tremante.

Temuto orpello alla sua noia, prostituzione incerta e gioia gravida. Pizia parla e canta la visione del suo dio. Fragile statura, alto dirupo sulla cilestrina forca; - gli dei increduli di tanto umano e disumano affanno, i capricci delle loro chiome, gli sbadigli mozzati da un sussulto. Lei sviene sicura nel suo letto, mentre lui minaccia il mio di lei grembo. Allora sí che quei nembi se la riderebbero grossa.

Respira solo per tornare al travaglio. Travaglio per i mezzi, e i pochi mezzi per il travaglio. – Ma all'orizzonte c'è l'alba, mentre ancora passeggia, anzi, sotto il tramonto che già fa buio.
La stella lontana è luminosa per i suoi occhi stanchi. Il vento canta, per altri ulula appena un verso della sua bellezza.

Brucia la mia ombra sotto i piedi, e fumano le sue carni di notte sotto il mio letto, soffocandomi. Intossicato, mi risveglio all'improvviso prima che il sole riapra gli occhi, ancora stordito.

Tutto verso all'inquietitudine, piccole ferite che bruciano al buio e si rimarginano e ricuciono che si fa giorno. Piccole suture invisibili.

Doveva continuare a pestare i piedi affinché là sotto all'inferno tutti quei dannati lo sentissero che pativa un dolore più forte, un dolore più Dolore. Gridava contro il cielo i suoi pensieri cosí da spezzare le corde alle arpe nel giardino dell'eden, - e far mutire tutti gli ermafroditi tutti, - soffocando loro un gaio sussulto rosa laccato: - li vedeva, si mordono il labbro, e nascondono la bocca con un palmo, come un buffo.

Memorie dell'infanzia come sangue rappreso.

Tiene lei la sua testa dritta, - gli cade peso morto a fissare il pavimento, lo stomaco che brucia e mirando la via per il sonno più lenitivo e profondo. Si girano gli occhi, la lingua invade la bocca. Ha deciso che deve svuotare quella bottiglia di rosso. Dio offre tutto su un piatto d'argento ma a malapena ci si specchia. Č sporco, macchiato, consunto e vecchio. Non si sentiva a sua immagine, ma solo a sua nozione. Contenitore di intelletto. Lavoro di sutura e sfida delle leggi per tenere su tutte quelle carni.

Il sonno chiama, urla morfina nella sua testa, gli soffia sugli occhi e gli occhi si vanno a chiudere. Intanto un altro giorno di merda compie il cerchio intorno al suo letto. Cerchio magico e sortiero. La magia si ripete, riluccica la stella di quel morbo, e un altro passo verso il firmamento.

Senso di inutile discernimento. Di inutile fatica. Questione di perché. Fuga dalla realtà? No, corsa animata verso la meta. Un passo avanti e due indietro non portano da nessuna parte, ma possono farti dare uno scorcio a Dove Dovrebbe Essere.

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl