PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2019 · 2018 · 2017 · 2016 · {and before that

Cat Claws

https://www.inkoma.com/k/1363

live Roma @ Linux, v. di libetta

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard
Non ero mai stato al linux, - carino il locale. Mi è sembrato gestito tipo da dei truzzi, però lo hanno tirato sù bene, con tanto di postazioni internet gratuite e gran cura dei dettagli. Insomma, un posticino tranquillo che mancava a roma x l'indie. In palinsesto ieri sera c'erano un gruppo coatto barocco darchettone del luogo (non dark, ma darkettone), una sfilata di 'moda' gothica, - e i Cat Claws, cioè il motivo per cui mi trovavo lí. Avevo già visto in giro il loro nome per qlc altra data, ma sinceramente li avevo snobbati sinchè poi non mi sono imbattuto nella Loro pagina su myspace, mi sono ascoltato dei pezzi e quindi mea culpa x il ritardo. E posso dire che sono il mio gruppo romano favorito del momento. - Quartetto di sonorità indie sonica tra Frumpies e Star Pimp, la cantante/chitarrista è nata a new york, e regala ai pezzi un'aria scanzonata capricciosa col suo cantato tra il delizioso e l'urlato garage. Mentre i darkettoni de' noantri facevano su e giù con le loro mise metasadomaso/reginadelraccordo (minigonne giropassera in lattex e comodissimi zatteroni a iosa), Marco il chitarrista portava i ciabattoni da mare e Lavinia una maglia 'campioni' della nazionale (ahimé) e scarpe luccicolse con i tacchi.. non esattamente rockstar, ma il contrasto col tema della serata andava bene. Avrebbero dovuto anche iniziare l'esibizione con il tormentone da stadio dei white stripes, ma si sono vergognati (grazie al cielo), senonchè la cantante ha giusto urlato simpaticamente un 'siamo campioni del mondo!!', un pò imbarazzante, e come ho sentito dire in seguito ad una gentil pulzella 'è meglio che non parla e canta solo, gli avrei messo una patata in bocca'. A parte ciò, ottimi davvero, come ottime sono le divagazioni lo-fi delle chitarre, batteria e basso accattivanti. Difficile stare fermi. Gli schemi viaggiano sul rancido, e portano una serie di hit come A Day as a Cat, Joseph, Make a Wish. Più o meno 30min di concerto. - Nota: ho fatto diverse foto ma sono venute tutte uno schifo, ne salvo giusto una.. riguardo il video, sorry, ma ogni 30 sec mi si interrompeva la registrazione, quindi è un collage che non rende giustizia..
++++++++++++++++++
In brief: last night i went to see the Cat Claws's show, local indie band with female singer born in newyork. - I can't but praise Their qualities, seen They move in a sort of Frumpies/Star Pimp parenthesis, lo-fi and garage, with the vocals both sweet and well rude when it needs. A gigantic dose of what the roman no-scene needs: noise, caprice, rancid pop songs, and perfect hits like A Day as a Cat, Joseph, or Make a Wish. . I apolgize, all the pictures i took were crap, so only one is barely decent, and about the video, each 30sec it stops, so, it's a kind of collage.. it's just for the memory, - i warmly suggest You to download the below free ep.

ƒ¬ live video:
.opening (mp4, 12.8mb).

ƒ¬mp3s (via homepage) from A Day As Cat:
.o1 A day as a cat
.o2 Ugly girls
.o3 S-banhof
.o4.Death of Joseph (home mix)
.o5 Sweetly
read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl