PLEASE NOTE: This website uses cookies to help us give you the best experience when you visit our website.
By continuing to use this website, you consent to our use of these cookies.
Close this one-time pop-up message to accept, or learn more about it: visit https://www.cookiechoices.org/#resources
got cookie, THANK YOU!
Journal RSS journal posts · 2019 · 2018 · 2017 · 2016 · {and before that

Mi and L'Au

w/ Spiritual Front

https://www.inkoma.com/k/1061

live Roma 02 Aprile 2007 @ traffic, - ingr. 5€

 | pall youhideme
permanent link copied to clipboard

Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]
Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]Mi and L Au [click to focus]
[cut&paste 30sec clip, *.mp4, 8mb]

Mi sento meglio. Dico in modo catartico, non uditivo. Aver assistito finalmente ad un live di Mi and L'Au mi ha rigenerato poeticamente (il video non rende, of course, giustizia): insomma, pura ispirazione, quieta induzione alla pacata trance da alienazione celeste, guida al respiro misurato nel relax. Onirismo, etc. - Il traffic ieri sera aveva fatto il pienone, c'era ancora spazio volendo, cmq i presenti al 90% erano lí proprio per Mi and L'Au anche se ho visto pochi tentare di avvicinarli, tanto i due spiccavano in atipicità rispetto gli indigeni capitolini: Lui sorta di giovane Lux Interior senza creeps e acidi, alto da mal di collo, e come Lei angelico, - Lei, un elfo biondo di 1.80cm, con occhiali da sole incollati sino la fine al viso (ho visto i suoi occhi azzurri solo di profilo dietro i vetri neri), - creature lontane da questo mondo di 40ore di lavoro a settimana. - Passate le 23 ci sono opening-act i locali Spiritual Front, a due, e che dire, sarà stato che erano vestiti da preti blasfemi, sarà stata la proposta per me fiacca di goth pop, cabaret roccobarocco, sarà stato l'inglese un pochettino de' noantri, sarà che io sono io e degustibus, cmq, tempo qlc minuto ho abbandonato la sala concerti in cerca di Mi and L'Au per andare a fare la mia dovuta sviolinata: Mira si sta stiracchiando al piano di sopra, io attacco bottone, hello.. Mi and L'Au non stanno seguendo il concerto dei/di Spiritual Front, - gli chiedo perchè, e Loro mi rispondono che non stanno snobbando nessuno, ma semplicemente che avevano bisogno di rilassarsi prima della Loro esibizione, fanno sempre cosí, 'we need to relax', e quindi a prescindere dal fatto piace/non piace, avevano bisogno di fermarsi un pò dopo ore di viaggio. Al che gli chiedo come si sono trovati sulle strade italiane a guidare (visto che in italia non c'è mai una cazzo di segnalazione stradale quando serve), e Laurent con un sorriso risponde GPS, - insomma, bello perdersi, ma scemi no. Qlc anno fa mi racconta si erano persi nei pressi di bologna, avevano mancato il bersaglio di 79km, e una signora anziana di un paesotto a cui avevano chiesto informazioni, molto gentile, se Li era poi incollati e portati in auto al locale (we've been lucky). Insomma, uno spot: fortunati sí, ma col GPS sfigati no. Bon, gli dico che scrivo una fanzine, che sono un pò in pasta con wakeupandream che gli ha organizzato il tour per la seconda volta in italia, Loro sono gentili, sorridono, mi danno corda, mi raccontano un pò del tour, che durerà due mesi, 'it's like a holiday for us' e beati Voi, finita l'Italia se ne vanno in swizzera.. Poi Laurent mi invita a sedermi con Loro, io piango come una scolaretta (scherzo), gli chiedo che musica si sono portati in auto per il viaggio, e mi rispondono un pò di tutto, tra cui Sonic Youth, White Stripes, ma anche Chet Baker, Charlie Parker.. gli faccio notare che mi cita diversi gruppi noise, e Lui mi dice che nel prossimo disco potrebbero fare qualcosa di diverso, e che sin ora Mira ha cantato low, ma la sua voce 'is really powerfull, when She screams She might break walls', - Mira sorride, ora conosco un best kept secret. A fine tour torneranno a registrare, sempre per Young God rec. Mi dicono che cmq hanno registrato altro materiale, anche prettamente strumentale, con poca voce, e forse avevano ancora qlc disco da darmi. Poi invece a fine serata Laurent scopre sono finiti, mi chiede il mio indirizzo, mi dice me li spedirà, io gli rispondo che sono pronto ad aprir Loro un conto in banca se vogliono, e gli darò anche i miei organi se dovesse servire, - no ok, gli dico solo che sarei + che felice di pagarli, perchè volentieri supporterei la Loro Musica, ma Lui risponde no, che è un piacere, - beh, figurati per me ^_^! - Il live di Mi and L'Au ammutolisce tutti, - vabbè, c'è sempre qualche stronzo che deve far casino, però c'era quel silenzio da 'riesco a sentire le pale del ventilatore del traffic', e io come altri, finisco presto seduto per terra, ai piè del palco. Il set, all'incirca 45 min, mescola pezzi dall'album omonimo a canzoni nuove, di cui una in cui per un attimo Mira esplode con la voce, e ripenso a quel segreto. Entrambi a voce e chitarre acustiche, Laurent spesso al finger-tapping, suona la chitarra con un accendino come slide, Lei sovente rimane come paralizzata/immobile quando Laurent fa dei solo, - poi ogni tanto tradiscono qlc sorriso di intesa, - sento una ragazza commentare 'come sono teneri e carini', - in effetti i due sono una perfetta coppia virginale al limite della corruzione, un folk psichico e onirico ermafrodita, due anime gemelle, a cominciare dall'intesa sonora. Un ottimo live, io ne sono rimasto fulminato.. e ancora meglio, Mi and L'Au brillano di umiltà e sono stati con me amichevoli. Personalmente, un pò come dopo aver assistito al mio primo concerto dei Sonic Youth: ora posso pure morí(re).

read less 
read more 

Feedback:

not yet, probably nobody cares, or nobody cared enough to tell something. Also: nobody reads komakino.

Leave a feedback about this post, or don't.
your sweet name:

your IMPORTANT text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl