Journal · 2016 · 2015 · 2014 · 2013 · {even before
Filter by {reviews} {interviews} {live reps} {varie}


30 JAN giovedì 09:45 previously    next
{ posted by: federico immigrato e rifugiato}
2014

Paolo Zucca  - L’arbitro (Italia, 2013, ora in DVD)
Il cinema e il catenaccio italiano

Paolo Zucca - L’arbitro (Italia, 2013, ora in DVD)

Non possiamo non convenire che la maggior parte dei tentativi volti a intellettualizzare lo sport preferito degli italiani siano sempre andati clamorosamente a vuoto. Hanno avuto molto più successo in questo senso, specie al cinema, i tentativi volti a rappresentare ­ la rivincita degli ultraperdenti, o la componente democraticizzante che caratterizza da sempre il mondo del pallone. 
L’Arbitro di Paolo Zucca si pone esattamente in questa scia e specie con il finale esageratamente farsesco riesce a farlo con una certa originalità. Così come il recente Kaspar Hauser di Manuli, il lungometraggio con Accorsi si sviluppa in una Sardegna deserta e in bianco e nero. 
Più che dai superstiti del mito sradicati dalla terra però, L’arbitro è abitato da un’umanità inestirpabile, molto vicina ad una versione zotica e agreste del proletariato di Orwell
Se non fosse per la presenza della Cucciari avremmo avuto molti meno problemi ad accettare l’accostamento del film ad un ipotetico adattamento buonista e con la dieta sana e integrale di qualcosa di Ciprì e Maresco
Sono sicuramente più riusciti i tentativi di proporre le sfide della mitica Atletico Pabarile in un’ottica da western disperato e surreale. 
Molto divertente in questo senso la scena dell’agguato della squadra avversaria in una gola vicino ad un cimitero da campo che rimanda direttamente a Leone e tutto il clima degli spaghetti western
L’arbitro in questo senso è ricchissimo di citazioni, non solo dal mondo del cinema, ma avrebbe potuto funzionare anche senza. 
Da menzionare la prova di Messeri, disegnata accuratamente sulla figura di Innocenzo Mazzini, uno dei nomi più oscuri della nostra Calciopoli
Non rendono al meglio forse le parti più musicali e coreografiche con Accorsi
Più che per la funzionalità onirica di quelle scene in questo senso, pesa forse proprio la scelta dei tappeti musicali, un po’ troppo da spot televisivo e prevedibile. 
Nel complesso la scena finale sorprendente riesce a riabilitare molte delle piccole ingenuità del film e con Tutti all’attacco (YT) di Vignolo si pone come una delle farse sul calcio più riuscite uscite in Italia negli ultimi anni.



(0)

luv 8 komareaders love this



Previously, on komakino fanzine, about 'Paolo Zucca':


 -  niet, rien, nada, niente, nothing, nichts, null, ...


Post Your feedback..
name:

text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl

 
 

Feedback:

not yet








***

More random komaposts:

***

Ultimi aggiornamenti concerti in italia: Winter Severity Index  Il Sogno del Marinaio  Rome Psych Fest  Rev Rev Rev  Acid Mothers Temple 

***

Latest headlines:
26/09/2016 11:20:19 • Mind Monogram - Am in the PM
20/09/2016 09:57:08 • Marty Feldman - Six Degrees of Separation
20/09/2016 09:07:23 • Grischa Lichtenberger - SPIELRAUM | ALLGEGENWART | STRAHLUNG
19/09/2016 09:16:07 • Luminance Ratio - Honey Ant Dreaming
13/09/2016 09:50:30 • Electric Campfire - Raster-Noton rec 2016




   
| komakino'zine: about / send promo / em@il / rss || disclaimer ||| somewherelse over the rainbow: youtube / last.fm / twitter ||||