Journal · 2016 · 2015 · 2014 · 2013 · {even before
Filter by {reviews} {interviews} {live reps} {varie}


28 DEC venerdì 10:21 previously    next
{ posted by: federico immigrato e rifugiato}
2012

Dresda  - Diluvio
(5tx CD, Marsiglia + Asiluum Net Label, Dissenso rec 2012)

Dresda - Diluvio

Ho attaccato da due ore e mezza.
Quando lavoro ho una percezione del tempo millenaristica. Nel senso che aspetto sempre la fine come una specie di rivelazione per affacciarmi su cosa sono e cosa posso realmente fare.
Se sul telefonino non ci fosse il segnale dell'orario da poter controllare  probabilmente farei solo la metà dei movimenti meccanici che ripeto ormai con una passione quasi sconsacrata.
Da quando ho cominciato mi sono sforzato di fargli almeno tre o quattro discorsi pertinenti, ma tutte le volte che il dialogo va oltre il contenuto delle valigie che stiamo svuotando, gli annunci in filodiffusione degli altoparlanti lì fuori ci interrompono ed è come se mi dovessero far dire tutto due volte. A quel punto preferisco lasciar perdere e sbrigarmi a capire solo a che ore siamo arrivati.
Se gli avvisi letti dalle Hostess ci ricordassero ogni tanto anche quanto manca alla fine oltre che a non lasciare i bagagli incustoditi potrei lasciare il telefono a casa, che al lavoro nemmeno si potrebbe accendere.
Quando prendevo l'aereo da piccolo ero convinto che gli annunci si leggessero a parte in una stanza enorme con tanti microfoni.
Secondo il mio collega che è ormai adulto, gli avvisi devono essere trasmessi seguendo delle regole precise. L'accento giusto, la sintesi e la sincronizzazione con il metronomo che serve a mandarti a tempo.
Mi disse questa cosa una volta che eravamo fuori. Avevamo finito e fui io in quel caso a interrompere per scappare a casa.
Quando sentiamo l'annuncio della partenza per Desdra, penso a Diluvio e se per una volta partisse in diffusione per tutti anche oltre a le mie cuffie.
Da quando l'ho messo nel walkman ho come la sensazione che l'aereo che sta sulla copertina di Yanqui U.X.O dei Godspeed You! Black Emperor fosse sulla pista davanti a noi e stesse caricando missili nuovi e devastanti.
Rispetto a Pequod, Diluvio è un passo avanti quasi deflagrante che fa pensare ad una versione terrena e con il senso del tempo di This will destroy you e Mono. I riferimenti letterali a David Grossman in un disco completamente strumentale sono stranianti ed evocativi come l'alternarsi di scie soniche eterne e senza età alle voci di bambini regredenti all'inizio di Le strade all'alba.
Quando finisco non mi rendo conto che ho il telefono già in mano. Li chiamo e gli dico di sistemarsi. Scappo a casa. I Dresda sono chiusi in una stanza enorme a parte piena di microfoni. Annunceranno il loro Diluvio senza metronomo e fare caso a nessuna regola di sintesi.

.·´¯¯`·.    .·´¯¯`·.
  °   °     /_ .K ..·
·..  º .·

I started my shift two and one half hours ago.
When I am at work, I have a sense of time like millenarian. I mean, I always expect the end of my shift as a kind of revelation to finally understand who I am and what I can really do.
If on my phone there was not the clock that I can check every so often, I would probably do only the half of those mechanical movements I ended to repeat now with a passion almost desecrated.
And since my shift started, I have tried to make with him at least three or four relevant speeches, but every time that the dialogue goes beyond the contents of the bags we are emptying, the announcements piped out from the speakers out there interrupt us, and it is as if they want me to oblige to say everything twice. At that point, I prefer to let it go and hurry to figure out what time is it now.
If the announcements read by the hostesses also reminded us every now and then how far is the end of our shift, besides warning everyone from not to leave your luggage unattended, I would probably leave my phone at home, even because its use is forbidden at work.
When I was just a boy and got on flight, I used to believe that these kind of  announcements were read separately in a huge room with a bunch of microphones.
According to my colleague, now adult, these notices must be read by following exact rules. The right accent, the synthesis and the needed metronome synchronization to keep you on time.
He told me this thing once we were off. We had finished our shift, and that time, it was me who ended the conversation to run back home.
So, every time we hear the announcement for the flight to Desdren, I think of Diluvio and what if, for at least once in a life, the music started to play for everyone, from my headphones to the world around me.
Since I loaded it in my walkman, I have like the feeling that the plane on the cover of Yanqui U.X.O of Godspeed You! Black Emperor is on the track in front of us and it is uploading new devastating missiles.
Compared to Pequod, Diluvio is a step forward, almost explosive, that almost suggests an earthly version of This will destroy you and Mono, with the sense of time. The literal references to David Grossman in a fully-instrumental record are alienating and evocative as the alternation of sonic trails, eternal and ageless, to the children's voices, calling at the beginning of Le strade all'alba.
When it's over, I do not realize soon that I keep my phone in one hand since a while. I call them and tell them to settle down. I am going home. Dresda are locked in a huge room full of microphones. They are going to announce their flood (Diluvio), with no metronome and no will to follow any rule of synthesis.


(0)

luv 4 komareaders love this



Previously, on komakino fanzine, about 'Dresda':


 -  niet, rien, nada, niente, nothing, nichts, null, ...


Post Your feedback..
name:

text:

url:

icon: will be resized 30x30pxl

 
 

Feedback:

not yet








***

More random komaposts:

***

Ultimi aggiornamenti concerti in italia: Shifted  Winter Severity Index  Il Sogno del Marinaio  Rome Psych Fest  Rev Rev Rev 

***

Latest headlines:
26/09/2016 11:20:19 • Mind Monogram - Am in the PM
20/09/2016 09:57:08 • Marty Feldman - Six Degrees of Separation
20/09/2016 09:07:23 • Grischa Lichtenberger - SPIELRAUM | ALLGEGENWART | STRAHLUNG
19/09/2016 09:16:07 • Luminance Ratio - Honey Ant Dreaming
13/09/2016 09:50:30 • Electric Campfire - Raster-Noton rec 2016




   
| komakino'zine: about / send promo / em@il / rss || disclaimer ||| somewherelse over the rainbow: youtube / last.fm / twitter ||||